Malva

Etimologia

Il nome deriva dal greco malakós, che significa «morbido», in riferimento alle proprietà rilassanti di questa erba.

Malva sylvestris

Scheda

Famiglia Malvaceae
Fioritura da giugno a ottobre
Raccolto dei fiori: da giugno a ottobre, foglie: da luglio ad agosto
Caratteristiche la forma dei frutti ricorda una forma di formaggio, ed è per questo che in Svizzera la malva è chiamata anche «Käslikraut» o «Katzenkäse» (letteralmente «erba del formaggio» o «formaggio dei gatti»). I fiori sono color violetto vivace.
Vegetazione pendii soleggiati fino a ca. 1500 m slm, sul ciglio di sentieri o siepi, prati soleggiati

Storia

Cinesi e romani

La malva svolgeva un ruolo essenziale in numerose culture. Ecco due esempi da due diverse epoche: già 5000 anni fa i cinesi preparavano il tè rosso alla malva. I romani, invece, mescolavano la malva con olio, sale, miele e vino, chiamando il preparato ottenuto «Omnimorbium» e usandolo come medicamento generico.