Acqua in azione!

Mentre la rabbia viene per lo più inghiottita nella teoria o nei film, l’alito cattivo può essere eliminato, un sorso dopo l’altro.

Chi beve molto stimola la produzione di saliva. In tal modo è possibile non solo "sciacquare via" i batteri responsabili dei cattivi odori della cavità orale, ma addirittura eliminarne la formazione. Le persone adulte dovrebbero assumere almeno due litri d’acqua al giorno. I soft drink non aiutano un granché, a differenza delle seguenti bevande:

  • Il tè alla menta contiene oli essenziali che hanno un effetto positivo sulla flora della cavità orale.
  • Il tè verde e il tè nero contengono teaflavine, che frenano la proliferazione dei batteri.
  • I succhi citrici come ad esempio il succo d’arancia o di pompelmo sono utili durante il digiuno. Il succo rinfresca la cavità orale, stimola la produzione di saliva e diminuisce l’attività dei batteri. 
  • La tisana ai fiori di sambuco può neutralizzare gli odori sgradevoli.