Ricola L’asprezza che rende felici

L’asprezza che rende felici

Le folli idee della natura! Frutto dalla forma tondeggiante, avvolto da una scorza dal colore brillante, con una polpa soda e succosa e un sapore così aspro che non solo rinfresca donando un effetto benefico, ma porta anche una ventata di autentica euforia. Benvenuto nell’affascinante mondo degli agrumi.

La loro famiglia è numerosa e ben nota, poiché gli agrumi si sviluppano ovunque faccia caldo, soprattutto nelle zone climatiche tropicali e subtropicali. I frutti si possono raccogliere tutto l’anno, rendendoli estremamente produttivi. A loro vengono attribuite innumerevoli proprietà benefiche e sono apprezzati in tutto il mondo sia per l’aroma che li caratterizza  che per il contenuto vitaminico.

La limetta, tanto graziosa

Autentico personaggio che si distingue tra i vari membri della sua famiglia, la limetta è cugina del limone, la sua versione, per così dire, semplice. Chi l’assaggia una volta, non la dimenticherà tanto in fretta. Perché il suo sapore è complesso e l’aspetto gradevole. A un giallo sfacciato, preferisce sfoggiare un verde accattivante. Non ha bisogno di mettersi in prima fila per farsi notare, è sufficiente il suo sapore assolutamente unico per lasciare un’impressione indelebile. Si suppone che provenga dalla Malesia. I primi a far approdare questo frutto esotico nell’Europa medioevale furono probabilmente i crociati. Oggi la limetta è coltivata anche in Italia, Israele, Messico, Argentina, Sudafrica e in diversi paesi asiatici. È di casa nelle cucine del mondo, grazie al suo sapore aspro, fruttato e pieno di temperamento arricchisce qualsiasi piatto e valorizza al massimo gli aromi di altri cibi.

Altro che limone

Il suo nome evoca i legami familiari: derivato dal francese, limetta significa «piccolo limone». E in effetti le autentiche limette (Citrus aurantiifolia (Christm.) Swingle) sono generalmente più piccole, più succose e più ricche di semi rispetto ai loro parenti, i limoni (Citrus limon (L.) Osbeck). Crescono su alberi sempreverdi della famiglia delle Rutacee, che possono raggiungere l’altezza di sei metri. I fiori hanno un profumo intenso e sono soprattutto bianchi, talvolta anche rossi. La buccia piuttosto sottile spazia dal colore verde al verde-giallo. Esistono anche varietà praticamente prive di semi come la limetta di Tahiti o la limetta persiana, o altre con la buccia rugosa, come la limetta kaffir gialla quando è matura.

Questo sito web utilizza i cookie per fornire il miglior servizio possibile. Utilizzando il nostro sito web, l' utente accetta la nostra dichiarazione di protezione dei dati sull' utilizzo dei cookie. Qui potete saperne di più